Pastiera al cioccolato #Pasquainquarantena

Quando arrivano le feste, solitamente ho sempre quel velo di malinconia che si leva sul mio umore. Vivo fuori dalla mia Calabria da almeno 6/7 anni ho passato le feste a Milano, Padova senza la mia famiglia e quest’anno, anche per via della situazione attuale, sono rimasto a Roma. Ci sono state delle volte in cui ero io a decidere, o per risparmiare o perchè non avevo abbastanza giorni di ferie, di non tornare a casa per le feste. Ma questa volta è diverso; è una situazione davvero surreale quella che stiamo vivendo, che ci costringe a dover passare, anche le feste, chiusi nelle nostre case, senza poter invitare amici per fare baldoria, senza poter preparare un bel pranzo per rinuire tutta la famiglia, ma rispettando le regole. 

Una Pasqua, strana, diversa, in quarantena non come un comune giorno di festa. un giorno sicuramente da ricordare, serrato tra le mura di una casa, in cui si fa fatica rimerci, dopo tutto questo tempo. Un giorno di festa in cui non c’è molto da festeggiare, basta guardare un Tg per accorgersene. Ma comunque un giorno che, come tutte le feste, va onorato per il suo significato più profondo. 

Tra le cose che mi ero promesso di fare c’era proprio la pastiera, che per via un di un piccolo errore è diventata al Cioccolato. Non me ne vogliano i sostenitori della ricetta tradizionale, spero di rifarla al più presto.

Ecco la ricetta, della mia pastier… crostata di Pasqua. Si può anche replicare anche senza grano cotto, per una buonissma crostata da colazione o merenda per tutti i giorni. 

ho preparato due formati, uno in una teglia da crostata bassa e uno in una teglia da Cheesecake molto alta. 

Ingredienti FROLLA:

250 gr. di burro
180 gr. zucchero
4 tuorli medio/grandi (circa 70/75 gr)
400 gr. farina “00”
scorza di limone
pizzico di sale

(Ricetta di @lucake che uso sempre)

Ingredienti FARCIA:

250 g grano cotto
60 g latte
20 g burro
400 g ricotta
300 g zucchero
2 uova
2 tuorli
scorza grattugiata di un limone
scorza grattugiata di mezza arancia
pizzico di sale
q.b gocce di essenza millefiori
200 g gocce di cioccolato 

Zucchero a velo per decorare

Procedimento FROLLA

Inserire Burro, scorza di limone e zucchero e il sale in una ciotola, con un cucchiaio di legno rendere il burro una pomata, amalgamandola al resto degli ingredienti. Aggiungere le uova e mescolare bene fino a farle assorbire. Poco alla volta aggiungere la farina e impastare fino a farlo diventare un composto solido e morbido, che riposerà in frigo per almeno 30 min, avolto da carta trasparente da cucina

Procedimento FARCIA

In una pentola cuocere il grano cotto con latte, burro, scorze di limone e arancia, essenza e il pizzico di sale, mescolando tutto il composto per circa 10 min, fino a che non sarà denso e poco cremoso. (N.B. attenzione a non farlo attaccare al pentolino, mescolate… mescolate).

In una ciotola lavorare ricotta e zucchero, aggiungendo una alla volta le uova fino a farle assorbire dal composto. Quando il composto di grano cotto sarà freddo si potrà aggiungerlo alla ricotta e ottenere una crema omogenea. ( N.B. non fate come me che ho aggiunto il grano cotto non freddissimo e tutte le gocce di cioccolato si sono liquefatte, da qui la mia “Pastiera al cioccolato”) . Dunque senza emularmi, a composto freddo aggiungere le gocce di cioccolato infarinate per far si che non si sciolgano in cottura.

Scegliere la teglia che più vi piace, solitamente quella tonda è la più scenica, specialmente per le foto! Stendere la frolla non troppo sottile, creando prima la base e i bordi della torta e dopo aver aggiunto il ripieno, tutte le striscioline per chiuderla ( sbizzaritevi con la fantasia ) . Se volete ispirarvi per la griglia per chiudere la pastiera guardate questo link. 

Cuocere in forno per 45 min circa a 175 °C ( dipende dalla potenza del vostro forno) se dopo questo tempo risulta poco cotta lasciare altri 10/15 min alzando leggermente la temperatura (N.B. controllate che non si bruci la parte di superiore e prima di sfornare fare prov stecchino). 

Lasciare riposare e raffreddare prima di toglierla dallo stampo. servire con Zucchero a velo


Spero passiate una serana Pasqua. Se volete compagnia e avete voglia di leggere in quarantena ogni giorno scrivo una pagina di diario della mia giornata e solitamente parlo anche di alcuni temi sensisbili. #diariodiunaquarantena cliccando sul Qui potrete vedere le pagine di diario. 

Lasciate tutti i commenti che volete <3