Martedi 31 Marzo 2020

Esserci, oggi penso a questo. Esserci in questo momento per qualcuno, cercare in un momento come questo come nelle vari vicissitudini della vita, di non dimenticarsi delle persone più care. Mi capita spesso di pensare alla possibilità di riuscire a sentire tutte le persone a cui tengo, quasi come se volessi tenere un albero nella mia testa con le foto di tutte queste persone apposte su, per non dimenticarne nessuna. Eppure, dimentico e vengo dimenticato anche molte volte,  prima cercavo anche in qualche modo di riparare, magari mostrandomi attento e presente più del dovuto. Ho imparato con il passare del tempo, che non bisogna portare orgoglio, non bisogna essere prevenuti e sopratutto bisogna praticare sempre il bene, ma a volte forse chi non c’è è solo perché non vuole esserci. Chi dimentica, chi non ti è vicino in momenti di sconforto o momenti felici, non merita di esserlo. Perché chi è importante, chi davvero vuole ricoprire quel piccolo frammento della tua vita, lo fa, punto. Non serve tanto, i potenti mezzi della tecnologia fanno si che un sms, un whatsapp arrivi nell’immediato al destinatario e che per scrivere un “ciao come stai” ci si impieghi meno di un minuto con il correttore automatico o con l’assistente vocale.

Ma vabbè importante è mai pretenderlo e mai pensare di poter essere speciale per tanti, importante è esserlo per qualcuno anche solo una persona al mondo o per la propria famiglia. E se riesci fai come consigliava Oscar Wilde “Regala la tua assenza a chi non da valore alla tua presenza”.

Buonanotte