L’orto botanico di Padova fu istituito nel 1545 per la coltivazione delle piante meidicinali, che allora costituivano la grande maggioranza dei “semplici”, cioè di quei medicamenti che provenivano direttamente dalla natura.

Una solitaria domenica off, tanta voglia di fare qualcosa, fuori c’è il sole ed io ho deciso di pormi un quesito: cosa non ho ancora visto della mia città da quando sono qui?

Bhe sono molte le cose o i luoghi che mancano da spuntare nella lista di Padova, città in cui vivo da 2 anni, ma diciamo che sono a buon punto con i luoghi più conosciuti. E cosi visto che mi mancava un posticino dove rilassarmi,  ho deciso di andare a visitare l’orto botanico con giardino della biodiversità annesso, e devo dire ho preso un bel po di aria fresca e mi sono perso tra il verde e la natura incontaminata.

Ho avuto modo di scattare qualche foto delle cose che ho apprezzato maggiormente. Le serre, il giardino, il mix di climi racchiusi in una teca di vetro, le panchine immerse nel verde dove sedersi e ammirare ciò che le circonda. 

Dal sito ufficiale si possono vedere prezzi e percorsi del parco  e conoscere la storia per intero: > http://www.ortobotanicopd.it/

PATRIMONIO DELL’UNESCO

Fotografie di proprietà di Gianmaria Comito tutelate dalla legge 22 aprile 1941, n. 633 sul diritto d’autore.