• Japanese fluffy cheesecake •

Un solo giorno per fare ordine: ordine in camera, ordine in cucina , ordine nella mia testa e in quel fiume di pensieri, che durate la settimana tengo a freno. Ma un giorno non può sopperire ad una settimana, come un mese non può contenere un anno. In un giorno in cui vorrei fare di tutto, quelle ore passano inesorabilmente più velocemente che mai; quasi come se la mia giornata, durasse solo poche ore.

Come fermare il tempo ? immortalare i secondi ? godersi gli istanti ? amare gli attimi non fuggenti? Temiamo le lancette e il loro continuo tic tac, peggio di capitan Hook. Forse siamo tutti diventati un po’ come lui: capitani di una nave, la vita, fieri, altezzosi e insaziabili, inconsapevoli che nel nostro animo, vive ancora un piccolo Peter Pan, un bambino che ha bisogno di cure , di amore, di felicità , di attimi che non volino via.
Penso di aver capito che la cronofobia mi assale in questo giorno, ecco perché poi alla fine riesco a compiere la metà delle azioni che mi prefiggo!
Come al solito a questi dubbi non vi é mai una risposta univoca. Prendersi del tempo per se, fermarsi, uscire, anche solo per un attimo, ogni tanto ci può far sentire meglio, e anche andare al supermercato (il mio rimedio a tutto! Funziona!). Ma ciò non è la cura bensì un semplice sollievo.

Per questa settimana ho pensato ad una ricetta leggera come una nuvola e buonissima per fermare il tempo. Fatevi trasportare dall’aroma del limone, della vaniglia e dalla morbidezza sublime di questa torta !

Godetevi la ricetta della mia Japanese Fluffy Cheesecake :

Video ricetta:

INGREDIENTI

6  Uova
140 gr Zucchero

250 gr  Formaggio Spalmabile

60 gr  Farina 00

100 ml  Panna da Montare

60 gr Burro morbido

1 pizzico  Sale

1 cucchiaio  Succo di limone

Scorza di Limone

Essenza Vaniglia

1 cucchiaino di Lievito chimico

PREPARAZIONE:

Preriscaldate il forno a 200° in modalità statico.

La tortiera: Deve essere di 20 cm di diametro e dai bordi molto alti. Potete usare quella di alluminio o a cerniera come preferite, l’importante sono i bordi. Rivestite solo la base con carta forno ritagliando un cerchio dello stesso diametro. I bordi invece vanno imburrati e leggermente infarinati. Mettete da parte.

A bagnomaria sciogliete il formaggio Philadelphia fino a farlo sciogliere completamente.

Unite i tuorli uno alla volta, mescolando con una frusta a mano sempre a bagnomaria a fuoco dolce.

Unire i 70 g di zucchero semolato presi dal totale, la farina 00 e l’amido setacciati e mescolare.

In un pentolino a parte sempre a fuoco dolce riscaldate la panna oppure il latte insieme al burro. Quando si è sciolto il burro spegnere il fuoco, unite il composto di burro e panna ai tuorli ed il formaggio e mescolate.

Spegnete il fuoco unite il pizzico di sale, il limone e la vaniglia e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

In una ciotola a parte montate gli albumi leggermente poi aggiungete il cremor tartaro setacciato.

Unite gradualmente il restante zucchero 70 g e montate gli albumi a neve molto delicata. Anche questo passaggio è fondamentale. Gli albumi non devono essere montati troppo a neve ferma altrimenti avrete difficoltà ad incorporarli al composto e si gonfierà troppo in cottura e poi si abbasserà.

Unite in più riprese gli albumi al composto di formaggio mescolando con una spatola dal basso verso l’alto senza smontare il composto.

Amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Trasferite il composto nella teglia e date qualche colpetto sotto alla tortiera. Se usate uno stampo a cerniera vi consiglio di avvolgere almeno la base della tortiera con carta d’alluminio per evitare che l’acqua entri al suo interno perchè la cottura è a bagnomaria.

Riempite una teglia rettangolare o pentola del diametro più grande dello stampo della cheesecake e aggiungete acqua fredda, circa 1-2 cm. Quando aggiungerete la tortiera con la cheesecake, l’acqua dovrà ricoprire meno della metà dello tortiera. Cuocete la cheesecake nella parte media del forno a 200° per 18 minuti. Se il vostro forno è molto forte sistemate la teglia nella parte medio-bassa.

Trascorsi i 18 minuti senza mai aprire il forno abbassate la temperatura a 160° e fate cuocere per altri 12 minuti.

Trascorso il tempo necessario spegnete il forno e fate riposare la cheesecake sempre senza mai aprirlo per altri 30-45 minuti.

Aprite poi la porta del forno leggermente e lasciate raffreddare la cheesecake per altri 10 minuti.

E’ arrivato il momento di estrarla dal forno! 😉 Fatela riposare prima di sformarla dalla tortiera, +è normale che si abbasserà leggermente.

Fate riposare in frigorifero per almeno 5-6 ore prima di mangiarla.

Servite la cheesecake giapponese con creme leggere o tanta panna montata e frutta e consumatela entro due giorni in frigorifero al riparo dall’umidità e dagli odori.

Gallery: