• Cannoli siciliani autentici •

Il mio giorno libero non é mai stato così dispersivo e “ritardato”!
Solitamente, da quando ho cambiato lavoro, il mio giorno libero è il Giovedì, ed é il giorno che dedico al blog, passo parte della giornata in casa a scrivere e cucinare. Ma questo Giovedì é stato molto diverso: Tutto ha avuto inizio alle ore 7:00, quando i miei occhi aspettavano la sveglia, colazione, doccia e via la mia lezione all’università mi aspettava. Ecco appunto mi aspettava…Per chi non lo sapesse ho ricominciato l’università e dunque devo ri-entrare nel mood. Dopo aver preso due metro dai differenti colori (Giallo – Lilla) freddo, perché in questi giorni a Milano tira quel bel venticello fresco che ti penetra nelle ossa, un po’ infreddolito arrivo a destinazione, o almeno così credevo!

Quanto é vero che la tecnologia è una rovina! convinto di essere condotto a destinazione dal buonvecchio Google Maps, mi ritrovo di fronte un’asilo nido, e qui ho il primo crollo di nervi, si perché poco prima avevo sbagliato edificio perdendo 30 minuti alla ricerca della retta via. Ma respiro, respiro e cammino per altri 300 metri. In tutto questo scopro che la mia lezione , iniziava alle 9 e non alle 9:30 , dunque ho già un ritardo di 1 ora e più , manteniamo la calma. Continuando a camminare tra edifici e fabbriche , se qualcuno conosce l’università bicocca di Milano sa di cosa parlo, mi ritrovo in una via cieca, passando e ripassando più volte dall’edificio in cui dovevo recarmi senza però rendermene conto. Grazie ad un passante , sicuramente docente dell’università, faccio la mia entrata da demente , ritardatario e ritardato godendomi quel che restava della lezione.

Di ritorno nella mia umile dimora milanese, dopo la “lezione” era il momento della ricetta, ed il giorno prima, come di consueto, mi munisco di tutti gli ingredienti necessari , ma ero appena rientrato e non potevo starmene un po’ tranquillo, No!!! Così leggo la parola STRUTTO tra gli ingredienti della ricetta e dico a me stesso: ” ohh cielo ma non l’ho scritto nella lista!”  é il momento di curare questo mio handicap perché non posso dimenticare sempre qualcosa e vi assicuro mi succede spesso. Felpa e chiavi di casa scappo nel market più vicino casa, ho dimenticato che fuori fa freddo dunque mi rinfresco per bene,  e chiedendo a tutti i commessi del supermercato scopro che non hanno alcun tipo di strutto. Un signore di passaggio per consolarmi , vedendomi in disperazione, davanti lo scaffale di margarina e burro con tono saccente mi dice:  ” eee non va più di moda lo strutto , fa male non lo usano più !”😡 “Ma a me serveee!!!! Non mi frega nulla”. Esco da supermercato con molto self-control , e appena fuori mi si genera un urlo interno( quando la rabbia vi assale, funziona) e dopo 1km a piedi trovo il mio supermercato con tanto di Strutto. L’U2 era già il mio supermercato di fiducia ma ora lo é ancora di più, leggo tra Burro e Margarina la meravigliosa parola STRUTTO, ed é subito un’emozione , pago alla cassa con fierezza e soddisfazione ,come se stessi comprando qualcosa di raro, ed esco dal supermercato con passo lampante e vigoroso.Che poi io sto strutto non l’ho mai sopportato, quando mia mamma lo metteva nelle ciambelle rifiutavo di mangiarle. Ma la ricetta tradizionale dei cannoli ha lo strutto ed io dovevo avere lo strutto!
Cosa imparare da questa giornata ?

  1. Quando usi Maps assicurati che non ti stia prendendo per il culo portandomi in meandri sconosciuti o di fronte ad asili nido!
  2. Non andare mai al primo supermercato che ti capita a tiro, vai direttamente in quello di fiducia, senza perdere tempo!
  3. Lo strutto fa male, ma ciò che non uccide fortifica!
  4. Non dare retta agli sconosciuti che ti dicono cosa va e cosa non va di moda.
  5. Basta una vaschetta di strutto da 2€ per essere felici!

Godetevi la ricetta di questi meravigliosi Cannoli Siciliani – I❤ Sud

INGREDIENTI:

SCORZA

Un chilo di farina ’00

due cucchiai colmi di strutto

120 grammi di zucchero

un uovo

un bicchiere circa di Marsala o vino

Due litri di olio di semi per la frittura

FARCIA 

500gr Ricotta

300gr Cioccolato Fondente

400gr Zucchero

COME SI FA:

Guarda la video ricetta passaggio per passaggio

GALLERY

 

VIDEO RICETTA