• Babà Napoletano •

Hai voglia ‘e mettere rum, chi nasce strunz’ nun po’ addivintà babbà.

“Puoi mettere tutto il rum vuoi, un escremento non sarà mai un babà.”

Questo proverbio descrive l’impossibilità di cambiamento delle persone non affidabili , difficilmente muteranno il proprio carattere, il paragone viene fatto con gli escrementi che, anche se si coprono di rum, non diventeranno mai dei babà, rimarranno sempre escrementi! In sostanza uno sciocco per quanto si cerchi di truccarlo, edulcorare o esteriormente migliorare, non potrà mai diventare una cosa diversa da ciò che è.

Il babà è una preparazione di lievitato , tipico della tradizione napoletana, che io amo particolarmente insieme a quella siciliana. La storia racconta che il dolce derivi dalla Polonia (babka ponczowa) poi nominato Baba e ribattezzato dai pasticceri napoletani come Babà.  Un re polacco Stanislao Leszczyński, che spesso si dedicava a invenzioni culinarie, non avendo denti, trovava difficoltà nel mangiare, e il gugelhupf, tipico dolce del tempo originario dell’Alsazia, era troppo secco e difficile da mandare giù per il re esigente; dunque decise di immergerlo in un vino, chiamato Tokaj, a mo di sangria.

La sua tipica forma allugata con cappuccio è ad opera del famoso pasticcere Nicolas Stohrer. Altri riconducono la forma a le gonne a campana (tonde) delle donne anziane che si chiamano babka. O ancora che un re, dal pessimo carattere, lanciò il dolce contro una credenza, frantumando una bottiglia di rum, lo assaggiò, trovandolo ottimo.

Gustatevi la video ricetta del mio Babà al Rum un una forma che ricorda la savarin Francese. Ho scelto la ricetta del maestro Iginio Massari 

RICETTA

  • • 400 g farina per dolci
  • • 6 uova
  • • 20 g lievito di birra
  • • 2 cucchiai rasi di zucchero
  • • 150 g burro
  • • un pizzico di sale
PER LA BAGNA
  • 1 litro d’acqua
  • 400 g zucchero
  • la buccia di 1 limone
  • 1 bicchiere di rhum
PER LA DECORAZIONE
  • gelatina
  • panna (a piacere)

COME SI FA: Guarda la video ricetta passaggio per passaggio

VIDEO RICETTA:

GALLERY: